File urbani – Bologna

File Urbani è un programma in onda su radio 3 il fine settimana. Ogni puntata è dedicata alle musiche ed agli artisti musicali che "caratterizzano" una determinata città del mondo. Il seguente link porta alla pagina che elenca i file delle trasmissioni scaricabili in formato mp3. La mia collezione di città inizia ad essere piuttosto estesa (78 mp3 di quasi altrettante città) ed è un ottimo modo per viaggiare, perlomeno con le orecchie!

Bella anche la puntata dedicata alla città che più amo ed odio al mondo: Bologna. Attenzione, il link citato si aggiorna molto piuttosto velocemente.

Filosofia a Misano Adriatico

La biblioteca di Misano Adriatico organizza il ciclo di incontri filosofici 2009 e lo incentra sul tema della bellezza. Gli incontri si terranno presso il cinema-teatro Astra di Misano, via d’Annunzio, 20
con inizio alle ore 21,00.

IL PROGRAMMA
Venerdì 9 Ottobre 2009
SALVATORE NATOLI
IL GRANDE STILE: estetica ed etica dell’esistenza

Giovedì 15 Ottobre
STEFANO ZECCHI
LE PROMESSE DELLA BELLEZZA

Venerdì 23 Ottobre 2009
ENZO TIEZZI
LA BELLEZZA E LA SCIENZA

Venerdì 30 Ottobre 2009
VITO MANCUSO
VERITA’ E BELLEZZA

Venerdì 6 Novembre 2009
ROBERTO ESCOBAR
IL BELLO DELLA POLITCA

Venerdì 13 Novembre 2009
MARCELLO VENEZIANI
ELOGIO E MALEDIZIONE DELLA BELLEZZA

Venerdì 20 Novembre 2009
REMO BODEI
L’EMOZIONE DELLA BELLEZZA: l’uomo di fronte agli spettacoli naturali

Venerdì 27 Novembre 2009
PAOLO PORTOGHESI
CHI SALVERA’ LA BELLEZZA?

fonte: www.biblioteca.misano.org

Festival di musica popolare a Forlimpopoli

Ci sono passato per caso qualche anno fa, ed è un festival veramente di musica popolare.

Trascrivo, riassumendo, l’incredibile programma dalla seguente pagina del sito organizzatore.

15° FESTIVAL DI MUSICA POPOLARE
Forlimpopoli 27 28 29 30 Agosto 2009
Rocca di Forlimpopoli

SUL FILO DELLA MEMORIA
Dai porti alle strade, dai campi alle piazze, dai bordelli alle culle
Quando la musica racconta

IL PIACERE DEL RACCONTO

Il nostro Festival di Musica Popolare compie 15 anni e la nostra Scuola di Musica Popolare si appresta ad iniziare il 24° anno di attività. Se all’inizio di tutto ciò, l’idea di scavare nei meandri delle musiche dei popoli, studiarle, riproporle, rielaborarle era esaltante, oggi, passato tanto tempo, la domanda amletica che spesso ci rivolgono, magari anche sfotticchiando un po’, è: “ma cosa è la Musica Popolare”? Il che ci mette in buca subito: esiste forse una musica “impopolare”?
Fino a qualche decennio fa, la risposta era più semplice. Quando il termine globalizzazione non esisteva e sistemi e mezzi di comunicazione erano arcaici, era facile capire che vi erano musiche tipiche dei popoli, testimonianze di abitudini, costumi, lavoro e rituali, nelle quali i popoli si identificano, nelle quali il popolo riconosce la “musica del mio paese”. Era molto facile per un sardo, appena orecchiato un “canto a tenores” dire “la musica della mia terra”, così come per un greco, senegalese, un magiaro e così via.
Francamente oggi è più probabile che un adolescente romagnolo si identifichi maggiormente in una serata all’insegna della tecno più assordante, piuttosto che in un saltarello o una polchetta.
La nostra risposta deve quindi cambiare? E qui, o ci perdiamo nei meandri dell’analisi socio linguistica e non ne usciamo più o propendiamo per la risposta attendibile e più semplice: la Musica Popolare è ciò che è sempre stato, quella che si tramanda, che si racconta.
Il nostro festival si caratterizza nel panorama italiano per avere sempre avuto un taglio tematico: in sintesi non ci interessa l’ennesimo festival folk generico. Certamente è un festival ed il tema per un festival non può che essere elastico e interpretabile dagli artisti invitati.
Cuore di questa edizione è quindi il racconto, la narrazione, la linfa stessa della musica popolare. Artisti di diversi paesi ci racconteranno, attraverso le loro poetiche, vite, passioni, tragedie, speranze dei loro paesi. Così Bevinda canterà la Saudade (nostalgia), espressione sì tipica del Fado portoghese, ma condizione di tutte le terre di mare. SalentOrkestra affronta il ricco repertorio della tradizione pugliese, dalle celebri pizziche derivanti dal tarantismo ai canti di lavoro e di racconto. I nostri cantastorie romagnoli Pietro Corbari e Licia Castellari presentano la storia dell’Oriente Bar e del suo Juke Box e NyckelOud ci farà scoprire ciò che può accadere quando il più arabo e il più europeo degli strumenti si incontrano. Janos Hasur, con il suo Gulasch, vero e musicato, ci farà gustare sapori e colori della sua Ungheria e dell’Est Europeo. In fondo, se tanta gente, dopo tanti anni, continua a partecipare con entusiasmo a questi incontri, rinnovandosi e aumentando, forse significa la Musica Popolare da raccontare ne ha ancora tante.

Marco Bartolini, Marco Tadolini
Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli

GIOVEDì 27 AGOSTO
Ore 21,00 Rocca di Forlimpopoli – Arena Cinema Verdi
ASPETTANDO IL FESTIVAL
GIOVEDì 27 AGOSTO
Proiezione del film:
L’ OSPITE INATTESO (The Visitor)

VENERDì 28 AGOSTO
Ore 21,00 Rocca di Forlimpopoli – Piazza Fratti

PIETRO CORBARI E LICIA CASTELLARI In Canto Nati (Romagna)
Oriente Bar, il juke box del cantastorie. Viaggio nel tempo fra le due sponde dell’Atlantico.

Pietro Corbari: Voce, chitarra, fisarmonica, narrazione
Licia Castellari: Voce, percussioni, narrazione

BEVINDA (Portogallo)
da Fatum a Luz: viaggio nella musica portoghese tra Fado e Musica d’Autore.

Bevinda canto
Philippe de Sousa, chitarra portoghese
Paul Jarret, chitarra acustica
Gilles Clément , chitarra acustica

SABATO 29 AGOSTO
Ore 21,00 Rocca di Forlimpopoli – Piazza Fratti

PIETRO CORBARI E LICIA CASTELLARI In Canto Nati (Romagna)
Oriente Bar, il juke box del cantastorie.
Viaggio nel tempo fra le due sponde dell’Atlantico.

Pietro Corbari: Voce, chitarra, fisarmonica, narrazione
Licia Castellari: Voce, percussioni, narrazione

SALENTORKESTRA
MARCO TUMA ( fiati)
GIANCARLO PAGLIALUNGA (tamburi a cornice, voce)
DARIO MUCI (bouzouki, chitarra, voce)
MASSIMILIANO MORABITO (organetto)
GIANLUCA LONGO (mandolino,mandoloncello, mandola, chitarra classica, chitarra battente)

DOMENICA 30 AGOSTO
Ore 20,00 Rocca di Forlimpopoli – Piazza Fratti

A cena con il musicista
Il Goulash di Janos Hasur
prenotazione raccomandata al 349 5042215 o musicapopolare@alice.it

Ore 21,00
JANOS HASUR (Ungheria)
Goulash: una ricetta e un violino: il gusto della musica e il suono del racconto.
NYCKELOUD (Belgio – Italia) Racconti, dai deserti alla Scandinavia.

Formazione:
Elias Nardi: Oud
Didier Francois: Nyckelharpa
Carlo La Manna: Contrabbasso
Emanuele Le Pera: Percussioni Arabe

DURANTE TUTTO IL FESTIVAL
esposizione della mostra Fotografica
LA SCUOLA ED IL FESTIVAL DI MUSICA POPOLARE: XX anni ed oltre di Internazionalismo
A cura di Marco Tadolini

FASCISMO, GUERRA E LIBERTà RICONQUISTATA NEI FOGLI VOLANTI POPOLARI
A cura di Gian Paolo Borghi in collaborazione con il Centro di Documentazione Storica del Comune di Ferrara

Museo Archeologico di Forlimpopoli
Museo Casa Artusi

Servizio di ristorazione con prodotti del territorio a cura di:
SAPORI TIPICI.it
"Frutta-Verdura & Prodotti Tipici consegnati a casa tua"
www.sapori-tipici.it

Mercato equo solidale in collaborazione con:
Amnesty International
Makalala
Equamente

Banco Cd, editoria ed informazioni corsi Scuola di Musica Popolare
Esposizione di liuteria tradizionale ed antica

biglietto proiezione giovedì 27:
intero 5€ – ridotto 3€
Biglietto spettacoli:
Intero 8€ – ridotto 6€
Abbonamenti spettacoli: 2 serate 10€ – 3 serate 12€

Maurizio Viroli a Fahrenheit

Il 29 aprile Maurizio Viroli è stato ospite “telefonico” di radio 3 per discutere il suo ultimo libro “Come se Dio ci fosse”. La registrazione si può ascoltare in streaming nell’archivio di fahrenheit, per scaricare il file in locale ed ascoltarselo più comodamente basta digitare da shell:

mplayer -noframedrop -dumpfile viroli.rm -dumpstream rtsp://mm3.rai.it/clip1/radio3/napoli/fahrenheit/2009/intervista2009_04_29.ra

è necessario mplayer magari su un sistema operativo GNU/Linux, ma esiste anche la versione per Windows.

La discussione verte principalmente sulla necessità di riscoprire una vera e propria religione civile della libertà. In assenza di “profeti ed apostoli” con una devozione assoluta ad un ideale di libertà non ci si può che rassegnare alla notte fonda dell’attuale  mediocre politica.

Un esempio può arrivare dall’attuale Presidente degli Stati Uniti, questa volta però i compatrioti di Walt Disney non detengono il copyright: questa “religione civile” veniva seguita già in Italia, oltre che nel Risorgimento e nella Resistenza, addirittura ai tempi delle repubbliche del tardo Medio Evo.

Viroli è scettico su eventuali governi solo ed esclusivamente tecnici ed io non ho certo la pretesa di contraddirlo, leggendo un libro di matematica nessuno si è mai entusiasmato se non per un sano godimento che può portare la Conoscenza ……. però io …. a  Stallman una possibilità gliela darei, sarà tra l’altro a Roma e a Salerno proprio nei prossimi giorni!

Allegoria del Buon Governo, 1337-1340, 770 cm., Sala della Pace, Palazzo Pubblico, Siena
Allegoria del Buon Governo, 1337-1340, 770 cm., Sala della Pace, Palazzo Pubblico, Siena

Radio3 InFestival a Cervia

radio 3 in festival a Cervia 2009

A Cervia questo fine settimana, precisamente dal 17 al 19 aprile 2009 si svolgerà per il terzo anno consecutivo la festa di Radio3.

Il programma inizia venerdì alle 15 ai magazzini del sale con il figlio di Tondelli (mi ricordo che “Rimini” fu uno dei primissimi libri che chiesi in prestito in biblioteca) e Wu Ming (già che ci sei iscriviti a GIAP) ospiti di Marino Sinibaldi a fahrenheit. Segnalo anche la lettura de “Le cosmicomiche” di Calvino, stesso posto stesso pomeriggio, ancora più imperdibile.

Se vado porterò anche la mia collezione di mp3 scaricati dal podcast di radio3: ho tutti i file urbani, decine di la storia in giallo, il Saviano di sotto il vulcano e tanti altri, mi manca il Pinocchio interpretato da Paolo Poli…..

Listen listen listen

In questo periodo i podcast di radio 3 sono come al solito particolarmente interessanti, i lettori mp3 rappresentano una risorsa preziosa, riescono (potenzialmente) a coprire i tempi morti della vita con contenuti talmente buoni…. da rendere il tempo morto la vera ricchezza della vita!

Per chi non ha tempo di leggere Gomorra può ascoltare Saviano in Napoli dentro il vulcano, gli mp3 sono imperdibili anche se non ci sono tutti, a differenza di quelli in streaming. Consiglio vivamente “La musica racconta Napoli” come ottimo complemento musicale al libro.

Da tenere sempre d’occhio i FILE URBANI, ottime selezioni musicali dedicate alle città del mondo, curate da Marco Boccitto, in particolare è in elenco l’omaggio alla Genova di De André (ricordato anche da Ascanio Celestini in Storyville)

A Fahreneit Saverio Fattori, un autore che ha sempre pubblicato libri copyleft con l’editore Gaffi presenta il suo ultimo lavoro “sull’organismo umano”: ACIDO LATTICO.

NOTA: gli mp3 si rinnovano velocemente sugli archivi di radio 3, i link potrebbero non corrispondere alla descrizione quando leggerai questo post.

Happy new link

 

Ultimo post di un 2008 bisestile a più non posso, un saluto in forma di collegamento ipertestuale a "parenti vicini e lontani".

La libertà, Sancio!

 

E’ in fase di conclusione, a Forlì, un ciclo "multimediale" di appuntamenti dedicati a Don Chisciotte.

Sicuramente non mancherò all’appuntamento del mio più illustre concittadino:

lunedì 15 Dicembre 2008 ore 21- Camera di Commercio Sala Zambelli

LA LIBERTA’, SANCIO! Libertà politica e virtù civile

Maurizio Viroli

Letture tratte da:

Norberto Bobbio

Piero Calamandrei

Aldo Capitini

Su Romagna Oggi un ottimo articolo di presentazione.

Viroli con Bobbio ha pubblicato un libro molto fruibile,  (copyleft?) "Dialogo intorno alla Repubblica".

Mercatino dell’usato a Forlì

Il "Comitato per la lotta contro la fame nel mondo" di Forlì organizza dal 6 al 9 dicembre 2008 un mercatino dell’usato (mobili, indumenti, oggettistica ed anche alcuni pc con gnu/linux) 

Largo Annalena Tonelli,1 Forlì – sito internet www.comitatoforli.org

Il volantino che hanno stampato è piuttosto anonimo, si potrebbe confondere con altre 1000 iniziative, ma si possono trovare ottime occasioni, la libroteca è fornitissima di libri in ottimo stato, e anche il settore giocattoli soddisfa mia figlia.