Linux day 2007 la sagra del computer

Sabato 27 Ottobre 2007 si terrà in tutta Italia il Linux day 2007.

L’evento a Forlì sarà organizzato dal FOLUG il FOrlì Linux User Group (molti dei membri sono ottimi hacker oltre che amici, appassionati e perditempo) presso la sala XC Pacifici in piazza Saffi dalle ore 10:00 alle ore 18:00. Durante la giornata verranno svolti interventi sul tema open source e free software per avvicinare tutte quelle persone che non conoscono ancora questo mondo.

Io utilizzo da anni GNU/Linux sul mio PC di casa e mi trovo splendidamente, oramai ci sono distribuzioni di Linux più semplici da usare rispetto a Windows, francamente non vale più la pena di diventare isterici per trovare software pirata oppure disinfestare con antivirus, anti-spyware ecc. il proprio pc. Ci pensa la più grande multinazionale del software a livello mondiale, migliaia di persone di tutte le razze e religioni, che sviluppano programmi, documentazione e collaborano grazie ad internet. Insuperabili in quanto a competitività e trasparenza.

Tux, la famosa mascotte di Linux si adatta facilmente/stoicamente a tutte le diverse culture, anche a quella dell’erba mate.

 

Microsoft Works 9.0 – l’offerta poco conveniente per i soci COOP

Il mensile dei soci COOP "Consumatori" di Ottobre 2007 mi informa che dal 22 Ottobre posso prenotare Microsoft Works 9.0 ovvero una suite di programmi di videoscrittura, foglio di calcolo, database, calendario e dizionario, generalmente usati da chi non si può permettere il più noto, costoso e migliore Microsoft Office. Purtroppo non è conveniente (eufemismo) acquistare un software quando esiste OpenOffice, alternativa migliore (ai livelli di Microsoft Office) a costo zero e liberamente scaricabile da internet in versione italiana, pienamente compatibile con Windows e con la natura, infatti non necessita di nessuna confezione od involucro particolare.

OpenOffice, come sostiene l’Osservatorio Tecnologico per la scuola del Ministero della Pubblica Istruzione è in grado di leggere e scrivere i formati Microsoft Office bene, vengono convertiti automaticamente, si possono generare facilmente file in formato PDF in maniera più semplice che non sotto Windows. Si possono creare presentazioni multimediali con l’ottimo Impress e comunque visualizzare i formati di Power Point. Chi avesse già documenti in formato Microsoft Works possono provare ad esportarli in un formato comune e accettato (es. il formato solo testo).

Cari consumatori, al giorno d’oggi il vero lusso non è possedere una Ferrari, ma respirare aria pulita, installate OpenOffice!

Linux, un altro mondo è reale

Ci sono abitudini o modi di vivere che, data la loro immutabilità nel tempo e l’assenza di alternative visibili o anche solo immaginabili, non ci preoccupano minimamente.

Visto che alcuni rischi non ci toccano da vicino, apparentemente o per mero calcolo delle probabilità, rabbrividiamo per problemi oggettivamente meno gravi ma più vicini a noi.

Chi usa Linux sa che un mondo diverso è reale. Comprare un PC con preinstallato Windows in maniera dittatoriale dal libero mercato, pagando sia il PC che Windows, NON E’ la cosa più normale di questo mondo per chi non usa Windows!

Se nella vostra vita avete firmato appelli contro la caccia alle foche avete il dovere anche di proteggere i pinguini firmando questa petizione promossa da Renzo Davoli e ripresa anche dal Forlì Linux User Group.

Appunti di informatica libera

informatica liberaAppunti di informatica libera è un’opera monumentale, leonardesca, wikipedica legata all’informatica.
Per la sua stampa occorrono 28 volumi per un totale di 8000 pagine, l’indice generale comprende 739 capitoli, la stampa del solo indice è di 31 pagine, per fortuna è presente anche un indice ridotto (solo 6 pagine).
Il titolo rivela molto di più rispetto ai roboanti complimenti ed ai freddi numeri, APPUNTI perché chiunque può avvicinarsi ad essa e studiare o informarsi su un singolo aspetto dell’INFORMATICA, unica materia sviscerata, LIBERA perchè è disponibile a tutti on-line su informaticalibera.net interamente scaricabile in pdf o consultabile comodamente in formato html, inoltre è "una raccolta di «appunti» riferiti principalmente al sistema operativo GNU/Linux su una piattaforma hardware x86, secondo le esigenze personali dell’autore" cito dall’introduzione.
L’autore si chiama Daniele Giacomini, cura e aggiorna continuamente la sua "creatura" da più di 10 anni, immagino anche con qualche collaboratore.

Proprio oggi ho scoperto che Giacomini ha accolto un mio piccolissimo "appunto di informatica libera" inviatogli per email pochi mesi fa, riguarda i comandi per l’utilizzo del disco sotto GNU/Linux; nella versione ufficiale la tabella 162.1 elenca solo "df" e "di", sicuro dell’esistenza del comando "du" disk usage e non conoscendo "di", gli scrissi pensando ad un banale errore di scrittura, mentre invece esiste effettivamente anche "di" disk information. Giacomini mi rispose prontamente con l’assicurazione dell’aggiornamento ed infatti (mai dubitato ci mancherebbe) la prossima edizione in corso di lavorazione include anche "du" disk usage.

E’ un dettaglio, ma di un affresco straordinario!